Ouija tutto quello che c’è da sapere sul film horror

Ideata nella seconda metà del XIX secolo, la tavola Ouija è divenuta particolarmente popolare tra il XX e il XXI secolo, riscontrando in particolare l’interesse non solo di quanti realmente convinti della possibilità che questa offrirebbe, ovvero comunicare con gli spiriti, ma anche da curiosi in cerca di qualche esperienza da brivido. Cavalcando dunque l’onda della fama di tale strumento, nel 2014 la Universal Pictures e la Blumhouse Productions di Jason Blum, hanno portato al cinema un film horror soprannaturale intitolato proprio Ouija( qui la recensione), diretto dall’esordiente Stiles White.

Descritto come uno Jumanji che incontra demoni e spiriti maligni, il film non ha avuto una gestazione semplice. È noto infatti che a seguito di una deludente proiezione di prova, buona parte del film è stata sottoposta a nuove riprese, che hanno ampiamente modificato il film, cancellando alcuni personaggi e introducendone altri, cambiando ovviamente anche parte della struttura narrativa. Il cuore del film rimane announcement ogni modo la tavola Ouija, strumento attraverso il quale si innescheranno gli orrori che i protagonisti dovranno vivere sulla propria pelle.

Come ogni lungometraggi su cui la Blumhous ha messo le mani, anche Ouija si è affermato come un grande successo, con un incasso di oltre 100 milioni di dollari. Per ogni appassionato di horror soprannaturali, è infatti questo un film da non perdere, divenuto negli anni un vero e proprio cult del suo genere. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà utile approfondire alcune curiosità relative announcement esso. Proseguendo qui nella lettura sarà possibile ritrovare dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia della tavoletta. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

La trama e il cast di Ouija

Protagoniste del film sono Laine e Debbie, le quali sin da bambine si divertono a giocare facendo finta di dialogare con i morti tramite una tavola Ouija. Ormai diciottenni, le due sono ancora legate da una sincera amicizia, la quale però si interrompe bruscamente dopo che Laine viene ritrovata impiccata. Poco prima di morire, la ragazza aveva però confidato all’amica di aver usato da sola con la tavola Ouija, imbattendosi in visioni spaventose. Decisa a capire cosa sia successo, Laine, insieme al suo fidanzato Trevor, alla sorella Sarah e agli amici Pete e Isabelle, decide di mettersi in contatto con Debbie usando il diabolico oggetto, scoprendoperò che al suo interno si nasconde uno spirito maligno.

Protagonista del film, nel ruolo di Laine, è l’attrice Olivia Cooke, nota per la serie House of the Dragon, dove interpreta Alicent Hightower. Accanto a lei, nel ruolo di Debbie, vi è l’attrice Shelley Henning, mentre Daren Kagasoff, Ana Coto, Douglas Smith e Bianca Santos interpretano rispettivamente Trevor, Sarah, Pete e Isabelle. L’attrice Erin Moriarty, oggi nota come Starlight in The Boys, period stata scritturata nel film in un ruolo sconosciuto, ma le sue scene sono state cancellate quando il film è stato girato di nuovo. Si bones poi che alcuni membri del cast abbiano vissuto eventi soprannaturali dalla fine della produzione del film Ouija, influenzati dalla realizzazione di questo.

Ouija la vera storia della tavoletta protagonista del film

La tavola Ouija ha origini più antiche di quanto si possa pensare. Stando announcement alcune fonti, questa period già presente in età antica e si ritiene che lo stesso Pitagora la usasse per comunicare con il mondo invisibile. Non ci sono però prove ufficiali circa il suo percorso nella storia, almeno fino a quando nel 1890 viene brevettata ufficialmente dagli uomini d’affari Elijah Jefferson Bond e Charles Kennard. Solo nel 1901, però, questa venne riproposta con il nome con cui è oggi conosciuta, Ouija. Tale nome deriva dall’unione del francese Oui con il tedesco Ja, entrambi con il significato di “ Sì ”.

Come noto, la tavoletta riporta incise tutte le lettere dell’alfabeto, i numeri dallo 0 al 9, un “ sì ” e un “ no ”, e talvolta altre esclamazioni. L’utilizzo di queste è abbinato announcement un indicatore mobile, la Planchette. Lo scopo di tale strumento sarebbe dunque quello di interagire con gli spiriti, ai quali vengono poste alcune domande. Il movimento della Planchette( sulla quale i partecipanti poggiano l’indice della mano destra) sulle lettere andrà poi a fornire la risposta data da tali entità. Secondo alcune spiegazioni scientifiche, tale movimento sarebbe causato da un effetto ideomotorio, ovvero un movimento umano inconscio suggerito dalla psiche.

Il effect di Ouija, il caravan e dove vedere il film in streaming e in television

In seguito all’uscita del film, è stata annunciata l’intenzione di dar vita announcement un effect. Questo è poi arrivato al cinema nell’ottobre del 2016 con il titolo Ouija Le origini del joker, rivelandosi dunque essere non un effect bensì un prequel. A dirigere il film vi è stavolta Mike Flanagan, oggi noto per aver diretto anche Croaker Sleep e la serie The Haunting of Hill House, il quale aveva già contribuito announcement alcune idee per il primo film. Ambientato nel 1967, questo prequel vede una madre vedova e le sue due figlie introdurre un nuovo trucco alle loro consuete frodi spiritiche per ravvivare l’attività di famiglia, finendo però per attirare un autentico spirito maligno nella propria casa.

In attesa di vedere questo prequel, è possibile fruire di Ouija grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Google Play, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità videotape. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 2 marzo alle ore 2115 sul canale Italia 2.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*